Italiano English
12. Oratio funebris in laudem sancti Iohannis Chrysostomi. Epitaffio attribuito a Martirio di Antiochia, edizione critica di Martin Wallraff, traduzione di Cristina Ricci

12. Oratio funebris in laudem sancti Iohannis Chrysostomi. Epitaffio attribuito a Martirio di Antiochia, edizione critica di Martin Wallraff, traduzione di Cristina Ricci

Codice Prodotto: Model
Disponibilità: In Stock
Prezzo: 35,00€

QUADERNI DELLA RIVISTA DI BIZANTINISTICA, 12               (VISIONA TUTTI I VOLUMI DELLA SERIA)

Spoleto 2007, pp. VIII-216

In tutta la Cristianità è diventata quasi leggendaria la fama di Giovanni, vescovo di Costantinopoli, noto per l’epiteto d’onore: “Bocca d’oro” (Crisostomo) e venerato come uno dei più illustri Padri della Chiesa. Tuttavia, tra i suoi contemporanei fu oggetto di forti controversie. Nel 407 d. C. morì in esilio sotto circostanze oscure. Non appena la notizia della sua morte ebbe raggiunto Costantinopoli, uno dei suoi più fervidi sostenitori tenne un discorso brillante a lode entusiastica del vescovo deceduto e a dura condanna dei suoi avversari. Questo testo è la fonte biografica più antica su questo personaggio di spicco nella storia della Chiesa, ma al contempo ci offre un’immagine vivace della Chiesa e della società di Costantinopoli: perciò è anche una fonte nuova e di primissimo rango per la storia politica e sociale di quella capitale. Nondimeno è un esempio di letteratura greca straordinario per espressività ed eloquenza. L’ editio princeps di questo testo, finora mai dato alle stampe, appare non a caso nel 2007, a commemorare il 1600 anniversario della morte di Giovanni Crisostomo.


ISBN 978-88-7988-122-7