Italiano English
21) XXI. ATTI DEL 21° CONGRESSO INTERNAZIONALE DI STUDIO SULL’ALTO MEDIOEVO: MATILDE DI CANOSSA E IL SUO TEMPO. (San Benedetto Po - Revere - Mantova - Quattro Castella, 20-24 ottobre 2015)

21) XXI. ATTI DEL 21° CONGRESSO INTERNAZIONALE DI STUDIO SULL’ALTO MEDIOEVO: MATILDE DI CANOSSA E IL SUO TEMPO. (San Benedetto Po - Revere - Mantova - Quattro Castella, 20-24 ottobre 2015)

Codice Prodotto: ISBN 978-88-6809-114-9
Disponibilità: In Stock
Prezzo: 110,00€

ATTI DEI CONGRESSI INTERNAZIONALE DI STUDIO SULL’ALTO MEDIOEVO (visiona tutti i volumi della serie)

Spoleto 2016, tomi due, pp. 818, tavv. f.t. 140, ISBN 978-88-6809-114-9

Indice:
P. Golinelli, Matilde: la donna e il potere, pp. 1-34 - T. Lazzari, I poteri delle donne al tempo di Matilde, 35-56 - G. Sergi, Matilde di Canossa e Adelaide di Torino: contatti, confronti, valutazioni tipologiche, 57-74 - A. Galdi, Sichelgaita e le altre. Donne di potere (?) nel mezzogiorno medievale, 75-98 - E. Bonanate, La titolatura pubblica femminile canossana: evoluzione e difformità con il contesto italico, 99-116 - V. Eads, What Is a Warrior Countess?, 117-132 - E. Riversi, « Maiorem se facit Italia »: la questione della legittimazione del potere di Matilde nelle fonti narrative e trattatistiche, 133-198 - A. Padovani, Matilde e Irnerio. Note su un dibattito attuale, 199-242 - G. Fornasari, Canossa tra germanesimo e latinità. Alcune riflessioni, 243-264 - A. Ricciardi, Soissons 833 Canossa 1077. Potenzialità e limiti di un confronto, 265-300 - M. Zabbia, Protagonista di un secolo dimenticato. La fortuna di Matilde nelle cronache medievali, 301-322 - L. Castaldi, La Vita Mathildis di Donizone di Canossa fra tradizione manoscritta e opportunità politica, 323-354 - M. L. Ceccarelli Lemut, La dimensione marittima della Marca di Tuscia, 355-370 - C. Ciccopiedi, Matilde e i vescovi, 371-390 - M. Vendittelli, « Usque ad Urbem cum comitissa Mathilda pacifice venimus ». La situazione politico-sociale di Roma al tempo di Matilde, 391-426 - G. Z. Zanichelli, Donne e libri al tempo di Matilde, 427-446 - F. Fontana, Aspetti archeologici del controllo del territorio fra l’Alta Val d’Enza e l’Alta Lunigiana. La consorteria dei da Vallisnera e i Canossani, 447-458 - E. Manarini, Ai confini con l’Esarcato: proprietà, possessi e giurisdizioni dei Canossa nel Bolognese orientale, 459-480 - R. Zagnoni, Valichi matildici fra Emilia e Toscana: il caso dell’itinerario Reno-Ombrone pistoiese, 481-500 - E. Cozzi, Un ciclo pittorico dell’epoca e nel territorio di Matilde: Acquanegra sul Chiese, 501-518 - F. Saggioro, Castelli e Canossa: alcune note sulle politiche territoriali e sulle strutture materiali, 519-530 - P. Galetti, Gli spazi del ‘quotidiano’ al tempo di Matilde, 531-548 - N. Mancassola, Pievi, chiese e monasteri al tempo di Matilde di Canossa, 549-618 - C. Marastoni - E. Monti, Il contributo dell’archeologia alla lettura del paesaggio abitativo di età matildica nel territorio mantovano, 619-644 - S. Lusuardi Siena - C. Giostra, Archeologia a San Benedetto Po: alle origini del monastero dei Canossa, 645-664 - M. Luchterhandt, Architettura matildica? Le Cattedrali padane tra nobiltà, chiesa e comune: il caso di Parma, 665-700 - S. Lomartire, Cicli figurati e scritture esposte: un ruolo per Matilde?, 701-728 - X. Barral i Altet, Donne committenti e donne artiste nel romanico europeo: una questione aperta dell’arte medievale, 729-746 - A. Del Grosso, Le arti del metallo in area matildica tra XI e XII secolo, 747-770 - M. Vaccaro, Matilde di Canossa a San Benedetto Po: un mosaico « per ornamento del sepolcro »?, 771-800.