Italiano English
17. Luigi Provero, Le parole dei sudditi. Azioni e scritture della politica contadina nel Duecento.

17. Luigi Provero, Le parole dei sudditi. Azioni e scritture della politica contadina nel Duecento.

Codice Prodotto: Model
Disponibilità: In Stock
Documenti: Download indice
Prezzo: 50,00€

ISTITUZIONI E SOCIETA'               (visiona tutti i volumi della serie)

Spoleto 2012, pp. 520

Il volume prende in esame l’azione politica contadina nel Duecento, dal punto di vista sia delle azioni, sia soprattutto dell’uso politico della parola: la parola spesa nelle testimonianze all’interno di conflitti di potere e la parola usata per contrattare la condizione della comunità nei confronti dei signori locali. Sono quindi analizzati testi di natura diversa – franchigie, liti, testimonianze – raccolti in un ambito territoriale ampio ma definito (il Piemonte centromeridionale), al fine di cogliere la varietà di interventi politici contadini e i meccanismi che portano alla produzione dei documenti. E’ una linea di ricerca non ancora pienamente sviluppata per questo periodo. Le pratiche politiche contadine sono infatti da tempo al centro degli interessi degli storici, che per vie diverse hanno messo in luce che la società rurale del medioevo e dell’ancien régime non è un oggetto passivo delle azioni politiche signorili, ma un soggetto attivo, dotato di specifiche istanze e della capacità di promuoverle. Tuttavia solo per il tardo medioevo e l’età moderna si è sviluppata negli ultimi anni una specifica attenzione per le parole e i discorsi prodotti dall’interno della società contadina, integrando l’analisi delle pratiche con quella dei discorsi politici, resa possibile dalla maggiore ricchezza documentaria. Il volume si propone invece di mostrare come questa analisi offra importanti possibilità già per il periodo precedente, tra XII e XIII secolo, quando le liti tra diversi signori e le contrattazioni tra signori e comunità permettono alla società locale di agire politicamente tramite la propria parola, ovvero parlando con il signore (nelle contrattazioni) e per conto del signore (nelle testimonianze). Le parole narrano quindi le azioni politiche contadine, ma rappresentano esse stesse delle azioni, dato che sono usate per intervenire sulle dinamiche politiche locali.

Indice:
Introduzione - Parte prima: le parole dell’accordo - 1. Uno strumento della politica locale - I protagonisti del confronto - Comunità e rappresentanza - Scritture e modelli - 2. Luoghi e gesti - Le terre lontane del vescovo - La costruzione cerimoniale di un principato - Valli e villaggi - Dai mediatori all’imposizione: le terre sabaude - 3. La fedeltà e i suoi contenuti - Riaffermare la dipendenza - Azioni collettive: pagamenti e servizi - 4. Gli strumenti del controllo - Le tensioni insediative - Le istituzioni locali - La politica delle comunità - Le vie della giustizia - 5. Risorse individuali e collettive - I diritti di possesso - Beni comuni - 6. Dalle risorse al prelievo - Prelievo per fuochi, prelievo per terre - Controllo e prelievo sui beni comuni - 7. La dinamica del prelievo: la creazione dei pagamenti collettivi - Indebitamento signorile e ricchezza contadina - Controllo e rendita - Prelievo ed esenzione - 8. Oltre la terra: strade e commerci - Susa - Cuneo - I marchesi del Carretto - 9. Progettare la diversità - Parte seconda: i segni del controllo - 1. Interrogare e rispondere - Inchieste e testimonianze nelle campagne - Dai testimoni al documento - Liti e spazi politici - 2.“Quid est baronia?”: principato sabaudo e poteri locali - Parità e gerarchia - Tra Pinerolo e la val Chisone - Villardora, i Savoia e i Rivalta - Il prelievo, gli eserciti e la giustizia - Il territorio e la baronia: le vie della conoscenza - 3. Ingiurie e protezione: la chiesa di casale Monferrato dopo la distruzione del 1215 - Violenze a Rolasco, giustizia a Casale - Il castello di Torcello - Il peso dei precedenti - La casa e il giuramento: i marchesi di Occimiano a Sarmatia - 4. I poteri e i testimoni - Parte terza: percorsi dell’azione politica, tra individui e comunità - 1. Delimitare il territorio - Linee di confine - Un nodo di tensioni territoriali - I testimoni di Uberto di Bra - Un “locus per se” dai confini incerti - 2. Villaggi e chiese - Studi e prospettive - Territorio e chiese a Voghera - Diritti delle chiese, diritti dei villaggi - 3. Prelievo, requisizione, rapina: il significato dei gesti e degli oggetti - Oggetti e riti - Le forme del prelievo - Il significato degli oggetti - Le ragioni del prelievo - 4. Un prelievo diverso? la territorialità incerta delle decime - Rocca delle Donne - Revello - Casale - 5. Delimitare la società: residenza e diritti - Conclusione: Parlare con il signore, parlare per il signore » - Carte - Bibliografia - Indice dei nomi e dei luoghi


ISBN 978-88-7988-570-6