17. Stefano Del Lungo, La pratica agrimensoria nella tarda antichità e nell’alto medioevo

17. Stefano Del Lungo, La pratica agrimensoria nella tarda antichità e nell’alto medioevo

17. Stefano Del Lungo, La pratica agrimensoria nella tarda antichità e nell’alto medioevo

Product Code: Model
SKU : Model
Product available in stock : 1000
  • 90.00€


Spoleto, 2004, pp. XIV-824.

Indice: Dedica - Abbreviazioni - Introduzione - I. Da Teoderico al Pes Liutprandi: la professio e la pratica agrimensoria nella tarda antichità e nell’alto medioevo - II. Il Corpus Agrimensorum Romanorum: gli antecedenti e la tradizione manoscritta - III. I e il Liber diazografus dello Pseudo-Agennio - IV. Il cosiddetto Liber Regionum (I e II) o ‘Liber Coloniarum’ - 1. Cod. ‘A’ - 2. Cod. ‘Re’ - 3. Cod. ‘F’ (et ‘E’) - 4. Cod. ‘P’ (et ‘G’) - V. La prima raccolta di frammenti (excerpta Corporis Theodosiani, De sepulchris) e la Agrorum quae sit inspectio - VI. La seconda raccolta di frammenti (excerpta ex libris Dolabellae, Latini togati et De terminibus, Gaii, Vitalis, Fausti et Valerii) - VII. Le Casae litterarum e i Mensurarum genera - VIII. La terza raccolta di frammenti (Litterae singulares, Ordines finitionum ex diversis auctoribus, De iugeribus metiundis, Finium regundorum, leges Rei Publicae) - IX. La terza serie di Litterae singulares, la Ratio limitum regundorum ed il Pauca de mensuris - Fonti e bibliografia - Tavole - Indice analitico.


ISBN 88-7988-386-0