27. UNA GERUSALEMME SUL TEVERE. L’ABBAZIA E IL «BURGUS SANCTI SEPULCRI» (SECOLI X-XV)

27. UNA GERUSALEMME SUL TEVERE. L’ABBAZIA E IL «BURGUS SANCTI SEPULCRI» (SECOLI X-XV)

27. UNA GERUSALEMME SUL TEVERE. L’ABBAZIA E IL «BURGUS SANCTI SEPULCRI» (SECOLI X-XV)

Product Code: Model
Product available in stock : 999
  • 55.00€


Atti del Convegno internazionale di studio (Sansepolcro, 22-24 novembre 2012). A cura di MASSIMILIANO BASSETTI, ANDREA CZORTEK ed ENRICO MENESTÒ.

Spoleto 2013, pp.372, illustrato, ISBN: 978-88-6809-017-3

Il volume raccoglie gli atti del convegno internazionale di studi storici tenutosi a Sansepolcro in occasione delle celebrazioni dei mille anni della città e della cattedrale, antica abbazia benedettina poi camaldolese. Sansepolcro, infatti, sorge attorno all’omonima chiesa, documentata a partire dall’anno 1012, presso la quale si sviluppa un burgus che, a cominciare dalla fine del XII secolo vive l’evoluzione storica tipica dei centri tipicamente urbani. Un processo, questo, che si compirà nel 1520 con l’elevazione del burgus a civitas. Tuttavia, la peculiarità del caso sta nella titolazione dell’abbazia, poi passata a indicare il centro abitato. Il rapporto con il Santo Sepolcro di Gerusalemme, infatti, collega fin dall’origine l’abbazia con la civiltà del pellegrinaggio. Inoltre, questo rapporto viene progressivamente riformulato come coscienza civica, dando vita a un mito di fondazione espresso in forma pittorica nel XIV secolo e in forma scritta nel XV. I saggi raccolti sviluppano tre filoni. I primi inquadrano il caso di Sansepolcro nella civiltà del pellegrinaggio medioevale e analizzano il racconto delle origini, attribuite ai santi pellegrini Egidio e Arcano. Un secondo gruppo di studi si interessa delle vicende istituzionali dell’abbazia e del suo burgus, alla luce delle contemporanee vicende di papato e impero, senza trascurare i rapporti degli abati con gli altri poteri ecclesiastici e laici. Infine, il terzo gruppo di saggi affronta temi legati ad aspetti cultuali e culturali, analizzando la produzione scrittoria, artistica e devozionale fino alla fine del XV secolo.

Contents:

FRANCO CARDINI, Il pellegrinaggio a Gerusalemme nei secoli X-XI - GIAN PAOLO G. SCHARF, Sansepolcro e le sue origini: un tema storiografico - GIOVANNI SPINELLI, Monasteri benedettini lungo il dorsale appenninico tosco-emiliano all’indomani dell’Anno Mille - GIOVANNI RIGANELLI, L’Alta Valle del Tevere tra la guerra greco-gotica e la “rinascita” dell’XI secolo - NICOLANGELO D’ACUNTO, Tra papato e impero: l’abbazia di Sansepolcro nei secoli XI-XII - PIERLUIGI LICCIARDELLO, Il culto dei santi a Sansepolcro nel medioevo - ANDREA CZORTEK, I monaci e gli altri. Abati, vescovi, comune e Ordini religiosi a Sansepolcro nei secoli XIII-XIV - MATTEO MAZZALUPI, Precisazioni in margine a La Badia di Sansepolcro nel Quattrocento - CATERINA TRISTANO, Biblioteca e manoscritti dell’abbazia: contributi per una storia della cultura a Sansepolcro nel medioevo - GIOVANNA BENNI, L’abbazia di Sansepolcro nel suo contesto. Aspetti archeologici dell’insediamento e del paesaggio rurale tra alto e basso medioevo - GIOVANNI CANGI, Vicende storiche e costruttive del Duomo di Sansepolcro. Nuovi contributi dai risultati di un’esperienza didattica - ALESSIO MONCIATTI, Vestigia per la più antica storia pittorica dell’abbazia di Sansepolcro - LILETTA FORNASARI, Le “robbiane” - GIULIANA MAGGINI, Il Volto Santo di Sansepolcro.