61. Gábor Klaniczay, SANTITÀ, MIRACOLI, OSSERVANZE NEL MEDIOEVO. L’Ungheria nel contesto europeo

61. Gábor Klaniczay, SANTITÀ, MIRACOLI, OSSERVANZE NEL MEDIOEVO. L’Ungheria nel contesto europeo

61. Gábor Klaniczay, SANTITÀ, MIRACOLI, OSSERVANZE NEL MEDIOEVO. L’Ungheria nel contesto europeo

Product Code: ISBN 978-88-6809-265-8
Product available in stock : 997
  • 60.00€


UOMINI E MONDI MEDIEVALI, 61         (ALL THE BOOKS OF THE SERIES)
 

Spoleto 2019, pp. XXVI-565, tavv. f.t. 24, ISBN 9788868092658

Gli studi sulla santità nel Medioevo negli ultimi decenni si sono rinnovati soprattutto grazie al dialogo con la storia sociale, l’antropologia religiosa, la psicologia, la storia letteraria e la storia dell’arte. Da questo dialogo disciplinare, alimentato, tra gli altri, dal gruppo internazionale di studiosi riuniti nell’AISSCA (Associazione italiana per lo studio della santità, dei culti e dell’agiografia), sono scaturiti i saggi riuniti in questo volume, in cui si trova riflesso un punto di osservazione mitteleuropeo, influenzato dai più recenti orientamenti storiografici anglosassoni e francesi. In questa prospettiva, i saggi qui raccolti tentano di caratterizzare l’articolazione storica della santità tardo-medievale, attraverso i modelli principali e i fenomeni più appariscenti, quali i miracoli e le stigmate. Non sfuggono a questa indagine le Osservanze francescane e domenicane del Quattrocento, che concludono (e smantellano) questa evoluzione medievale, come mostrano i falò delle vanità e l’inizio della caccia alle streghe.

Contents: 
Premessa - Bibliografia - I. Orientamenti - 1. Santità e canonizzazione. Il contributo delle scienze sociali -  2. Le « Annales » e gli studi medievistici in Ungheria - 3. Studi medievali in Ungheria dopo il 1989 nel contesto dell’Europa Centrale - 4. Movimenti, ordini e culti religiosi nella costruzione delle identità territoriali nell’Europa Centrale - 5. L’Ungheria medievale tra Oriente e Occidente - II. Modelli - 6. Modelli di santità in Europa centrale negli ultimi secoli del Medioevo - 7. La santità regale tra culto, iconografia e politica - 8. San Ladislao d’Ungheria « Athleta Patriae » 9. La fortuna della leggenda di sant’Alessio, ovvero l’antichità cristiana nell’Ungheria del Medioevo - 10. I modelli di santità femminile tra i secoli XIII e XIV in Europa Centrale e in Italia - 11. Santa Elisabetta come modello: l’immagine della santità femminile nel Libellus de dictis quatuor ancillarum 12. Il monte di San Gerardo e l’isola di Santa Margherita: gli spazi della santità a Buda nel Medioevo - 13. Il santo: modello di un uomo responsabile? - III. Miracoli e stigmate - 14. Miracoli di punizione e maleficia 15. Raccolte di miracoli e loro certificazione nell’Europa Centrale - 16. Le stigmate di santa Margherita d’Ungheria: immagini e testi - 17. Dalla Verna a San Giovanni Rotondo: la ierofania nelle esperienze degli stigmatizzati - 18. Signes corporels de la présence divine: la chrétienté médiévale dans un contexte comparatif - IV. Osservanze - 19. I “falò delle vanità” e i Mendicanti - 20. Apparizioni celesti e diaboliche nel Formicarius di Johannes Nider - 21. Osservanti francescani e culto dei santi nel Quattrocento - Tavole Indice di nomi e luoghi - Indice dei luoghi.