Italiano English
33. Francesca Pucci Donati, LUOGHI E MESTIERI DELL’OSPITALITÀ NEL MEDIOEVO. Alberghi, taverne e osterie a Bologna tra Due e Quattrocento.

33. Francesca Pucci Donati, LUOGHI E MESTIERI DELL’OSPITALITÀ NEL MEDIOEVO. Alberghi, taverne e osterie a Bologna tra Due e Quattrocento.

Codice Prodotto: ISBN: 978-88-6809-181-1
Disponibilità: In Stock
Prezzo: 52,00€

TESTI, STUDI, STRUMENTI             (VISIONA TUTTI I VOLUMI DELLA COLLANA)

Spoleto 2018, pp. XX-390, ISBN 9788868091811

La taverna, assieme alle altre forme dell’ospitalità, non è soltanto un luogo di pubblici servizi rivolti a una clientela variegata, ma assurge a vera e propria metafora della città medievale nelle sue diverse declinazioni: dalle istituzioni alla politica, alla vita economica, sociale e culturale. L’oste e l’ostessa diventano spesso intermediari o, al contrario, elementi di scontro, fra le istituzioni cittadine, gli abitanti e i forestieri di passaggio (gli habitués al pari dei viandanti occasionali). Questi ultimi rappresentano la società: i regnanti, i diplomatici, gli ecclesiastici, i mercanti, gli studenti, i pellegrini, gli artigiani, i viaggiatori, e così via. I luoghi dell’ospitalità sono d’altronde teatro di transazioni di attività lecite e anche illecite: compravendite di beni, matrimoni, feste, testamenti, gioco d’azzardo, prostituzione, esazione di tasse, mercati di cibi e bevande. Una spiccata dimensione di convivialità e socialità coesiste quotidianamente con una realtà caratterizzata da risse, atti di violenza ed episodi di criminalità. La taverna si inserisce perfettamente nel tessuto della città tardomedievale quale sua espressione e Bologna, oggetto di questo studio, ne costituisce un valido esempio.

Indice: 
Introduzione - 1. Lo stato dell’arte - 2. La situazione documentaria - Parte prima: un microcosmo della società cittadina -  I. La taverna metafora della città medievale - II. Convivialità, socialità e trasgressione: vita di osteria - III. Nomi, insegne e simbologie degli esercizi - 1. Insegne e simbologia - 2. Dislocazione degli ambienti e servizi nella taverna - 3. Cibo e bevande - Parte Seconda: l’ospitalità come sistema - I. Viabilità extraurbana e topografia del territorio - II. La rete dei servizi di accoglienza urbana - III. L’afflusso della clientela - IV. L’imprenditore privato e le istituzioni pubbliche - Parte terza:  I mestieri dell’ospitalità: osti, tavernieri e albergatori I. Provenienze e profili professionali - 1. Origini di osti, tavernieri e albergatori - 2. L’oste mercante - 3. L’oste funzionario pubblico - 4. Presenze femminili: ostesse, albergatrici e taverniere - II. Il rapporto con i poteri pubblici cittadini - III. L’organizzazione dei servizi: i costi e le modalità del vettovagliamento - 1. Il rifornimento di vino - 2. L’approvvigionamento cerealicolo - IV. La posizione sociale ed economica di tavernieri e albergatori Fonti e bibliografia - Indice dei nomi.