23) XXIII. Gioia Bertelli, Le Diocesi della Basilicata. Acerenza, Grumentum, Potenza e Venosa

23) XXIII. Gioia Bertelli, Le Diocesi della Basilicata. Acerenza, Grumentum, Potenza e Venosa

23) XXIII. Gioia Bertelli, Le Diocesi della Basilicata. Acerenza, Grumentum, Potenza e Venosa

Product Code: isbn 978-88-6809-408-9
Product available in stock : 96
  • 38.00€

    38.00€   0% off

CORPUS DELLA SCULTURA ALTOMEDIOEVALE, 23         ALL THE BOOKS OF THE SERIES

Spoleto 2023, pp. X-218, tavv. ft. 30, isbn: 9788868094089

Il volume, dedicato alle diocesi della odierna Basilicata (Acerenza, Grumentum, Potenza e Venosa), esamina la non abbondante produzione scultorea di età altomedievale presente sul territorio, legandola ai diversi momenti storici attraversati dalla regione con la presenza dei Bizantini prima, dei Longobardi poi, ancora dei Bizantini, fermandosi alla metà circa dell’XI secolo, con il momento normanno, quando la scultura muta legandosi ad esperienze che rivengono dai territori confinanti, soprattutto dalla Puglia. Un dato da tenere presente nella storia della regione è quello relativo ai diversi e devastanti terremoti che l’hanno interessata con una certa ricorrenza e che hanno distrutto e cancellato gran parte delle testimonianze architettoniche e storico artistiche medievali e di epoche più recenti. Di ciò danno testimonianza i tanti edifici ecclesiastici ricostruiti ex-novo e privi di elementi che rimandino alle loro origini, anche se spesso le fonti sembrano attestare il contrario. I pezzi rinvenuti, solo 56 in tutto, in alcuni casi mostrano legami con manufatti presenti in diversi centri della costa pugliese e con la sponda dalmata dell’Adriatico, in altri si rifanno a produzioni più note e ricorrenti in ambito italico, in altri ancora evidenziano legami con prodotti legati al mondo tirrenico, sottolineando in tal modo una circolazione di modelli di origine diversa. Attenzione viene rivolta ad alcune interessanti testimonianze legate alla presenza ebraica sul territorio materano e venosino, con motivi decorativi relativi a menoroth, databili con una certa precisione.

Contents: 

Introduzione storico-topografica - Cenni storici - Confini, viabilità, porti - Le sedi diocesane più antiche - Acerenza (Acheruntia) - Grumentum - Metapontum (?) - Potenza (Potentia) - Venosa (Venusia) - Le sedi diocesane di età altomedievale: i casi di Tursi e Matera - I siti rurali, le necropoli e i corredi funerari alla luce dei dati più recenti - Considerazioni sul materiale scultoreo - Catalogo - Diocesi di Acerenza - Acerenza (Acheruntia) -  attedrale di Santa Maria e di San Canio - Matera (Materia) - Museo Archeologico Nazionale “Domenico Ridola” - Tricarico - Museo Diocesano - Diocesi di Grumentum - Grumentum - Museo Archeologico Nazionale dell’Alta Val d’Agri - Marsico Nuovo - Cattedrale di Santa Maria e di San Giorgio - Chiesa di San Gianuario già di Santo Stefano - Diocesi di Potenza - Potenza (Potentia) - Chiesa di San Michele - Muro Lucano, da Ruoti, contrada San Giovanni - Museo Archeologico Nazionale - Pietrapertosa - Chiesa matrice di San Giacomo Maggiore - Diocesi di Venosa - Venosa (Venusia) - Il complesso episcopale: la cd.”Chiesa vecchia” o della SS. Trinità e il battistero - Lapidario - Incompiuta - Museo Archeologico Nazionale “Mario Torelli” - Da Venosa oggi a Napoli - Museo Archeologico Nazionale - Melfi - Campanile della cattedrale - Tavole - Bibliografia - Indice analitico - Indice delle tavole.