83. Marina Falla Castelfranchi, Tra Oriente e Occidente. Scritti scelti di storia dell’arte medievale

83. Marina Falla Castelfranchi, Tra Oriente e Occidente. Scritti scelti di storia dell’arte medievale

83. Marina Falla Castelfranchi, Tra Oriente e Occidente. Scritti scelti di storia dell’arte medievale

Product Code: ISBN 978-88-6809-418-8
Product available in stock : 196
  • 56.00€

    56.00€   0% off

UOMINI E MONDI MEDIEVALI, 83         (ALL THE BOOKS OF THE SERIES)

Spoleto 2024, pp. XVI-632, ISBN 9788868094188

Il volume contiene 26 studi ordinati tenendo conto delle aree geografiche delle quali si è occupata l’A., da Bisanzio alla Siria, dalla Grecia all’Italia centrale e, soprattutto, meridionale. La raccolta, pur rappresentando solo alcuni aspetti dell’ampia attività scientifica dell’A., ben dimostra il suo grande interesse verso la produzione pittorica di queste aree, che ha determinato una naturale apertura verso l’architettura e la funzione stessa dei monumenti. Così è stato per lo studio di alcuni monasteri bizantini: san Filippo di Fragalà nel messinese (tardo XI sec.), Santa Maria a Cerrate (XII sec.), Santa Maria del Patir (Padre), che sorge sulle alture alle spalle della città di Rossano, patria del celebre san Nilo, fondato alla fine dell’XI sec. da san Bartolomeo di Simeri (+1131). Tutti esempi di come il patrimonio monumentale e artistico dell’Italia meridionale costituisca una realtà straordinaria, per certi aspetti ancora da studiare e approfondire.

Contents:
Premessa - Referenze bibliografiche - I programmi iconografici dei refettori medievali. Nota preliminare - La cultura artistica alla corte di Giustiniano (527-65) - Non solo “ellenismo perenne” nella pittura bizantina delle origini - Trésors liturgiques byzantins dans les inventaires des monastères italo-grecs de l’Italie méridionale et de la Sicilie - Il monastero di S. Filippo di Fragalà nel contesto  dell’edilizia monastica italo-greca - Alcune osservazioni sulle relazioni artistiche tra Omayyadi e Bisanzio - Resafa nel VI secolo - Sulla primitiva chiesa episcopale di Tessalonica - Sull’origine e la funzione ‘politica’ dell’immagine del battesimo di Costantino nel portico della basilica lateranense - Il Dioscuro cristiano. Rileggendo il decoro absidale di San Giorgio al Velabro - A chi era dedicata in origine la chiesa detta di Santa Passera? - Racconto agiografico e immagine nell’Umbria del XIII secolo. L’architrave con il Martirio detto di san Biagio a Spoleto - Sul dipinto tardomedievale con il Volto di Cristo dalla chiesa di San Niccolò de Criptis a Todi - L’età paleocristiana a alto medievale: testimonianze archeologiche - La chiesa di Sant’Ambrogio di Montecorvino Rovella. La seconda stagione pittorica: una damnatio memoriae alla fine del X secolo - I monasteri bizantini in Italia meridionale e Sicilia fra tradizione e innovazione: studio preliminare - La pittura rupestre bizantina in Calabria - La pittura rupestre in Terra d’Otranto: nuove acquisizioni - La decorazione pittorica delle chiese rupestri del territorio di Monopoli - I programmi iconografici del santuario nelle chiese rupestri del territorio di Fasano - L’icona agiografica nel Mezzogiorno e sue peculiarità - L’iconografia dei santi monaci ed eremiti nei dipinti delle chiese rupestri e subdiali del Mezzogiorno - Sul programma “monastico” dell’abbazia italogreca di S. Maria a Cerrate (Lecce). Con particolare riferimento al ritratto di S. Davide di Tessalonica - Ancora sulla decorazione pittorica dell'abbazia di Santa Maria a Cerrate (LE). L'immagine nell'abside e il ruolo della figura della Vergine - La chiesa detta di Santa Marina: architettura e decorazione pittorica - Iconologia di una visione.